Isola 2000 6-7 gennaio

ALAIN PROST E DACIA DUSTER “ICE” GETTANO LA ZAVORRA

Dopo la tregua natalizia, il Trofeo Andros è ripreso questo week-end sul circuito francese di Isola 2000. In testa alla classifica generale dopo i tre primi appuntamenti, Alain Prost è sceso a patti con i 60 kg di zavorra imbarcati su Dacia Duster “Ice”. Quinto nella prima corsa, il Professore ripone grandi speranze nella seconda manche delle Alpi Marittime.

Dopo quasi tre settimane dalla vittoria all’Alpe d’Huez, Alain Prost era impaziente di riprendere il volante della sua Dacia Duster: “Abbiamo chiuso positivamente la prima parte della stagione, con cinque podi di cui due vittorie in sei corse. Il team ha revisionato l’auto e abbiamo effettuato una piccola sessione di prove prima di andare a Isola 2000. Quest’anno al Trofeo Andros il livello di competitività è particolarmente agguerrito: siamo ancora in cinque o sei a giocarci il titolo. Ogni punto è importante e penso che nulla sarà deciso fino all’ultima gara!”.

Ancor prima di scendere in pista, venerdì pomeriggio dei forti acquazzoni hanno compromesso lo strato di ghiaccio del circuito di Isola 2000. Quarto nella prima manche di qualificazione, il pilota di Dacia Duster non era soddisfatto: “Difficilissimo... impossibile realizzare un giro perfetto! Ho anche ‘toccato’ sull’anteriore nel penultimo giro. Sicuramente risentiamo un po’ dei 60 kg di zavorra dell’handicap; ma non è finita qui, possiamo ancora fare meglio”.

Nonostante gli sforzi, Alain Prost non è riuscito a migliorare i tempi nella seconda manche, che ha abbreviato per risparmiare gli pneumatici in vista della seconda gara dell’incontro. Il punteggio cumulativo al termine delle manche di qualificazione assegnava a Dacia Duster il quinto posto.

Le finali della Gara 1 si sono disputate nella mattinata di sabato. In seconda fila nella griglia del via, il Professore ha effettuato una partenza eccellente conquistando la terza posizione dietro a Panis e Lagorce. Minacciato da Dubourg e Rivière, Prost si è avvicinato a Lagorce ed è riuscito a trovare un’apertura per superarlo. Il quattro volte Campione del Mondo di F1 ha tagliato il traguardo per secondo ed è sceso da Dacia Duster con il sorriso sulle labbra: “Va tutto bene quando si offre un bello spettacolo. Nonostante le condizioni della pista, in questa finale ci siamo divertiti. In molti punti il ghiaccio si è sciolto e affiora l’asfalto, la pista è piena di buche che sballottano la vettura di qua e di là. Dobbiamo lavorare ancora sulla taratura di Duster in previsione della seconda corsa. Non avremo nessuna zavorra e abbiamo gestito bene gli pneumatici. Spero di essere in grado di battermi per la vittoria!”.

 

Classifica Isola 2000 1: 1. Olivier Panis (Skoda Fabia) – 2. Jean-Philipe Dayraut (BMW Serie 1) – 3. Franck Lagorce (Skoda Fabia) – 4. Evens Stievenart (Skoda Fabia) – 5.Alain Prost (Dacia Duster) – 6. Bertrand Balas (Toyota Auris) – 7. Jean-Baptiste Dubourg (Renault Clio) – 8. Jacques Villeneuve (Skoda Fabia) – 9. Benjamin Rivière (Fiat Stilo) – 10. Pierre Llorach (Renault Clio)

Classifica generale Trofeo Andros: 1. Prost 523 punti– 2. Dayraut 510 p. – 3. Panis 507 p. – 4. Stievenart 496 p. – 5. Balas 490 p. – 6. Lagorce 475 p. – 7. Dubourg 447 p. – 8. Llorach 439 p. – 9. Pernaut 424 p. – 10. Villeneuve 412 p.

SESTO PODIO D’INVERNO PER ALAIN PROST E DACIA DUSTER “ICE”

Con il terzo piazzamento nella seconda corsa disputata sul circuito francese di Isola 2000, Alain Prost si è aggiudicato dei punti importanti. Il pilota di Dacia Duster “Ice” è ancora in testa alla classifica generale del Trofeo Andros. In seguito al rinvio della manche di Lans-en-Vercors, la prossima gara si terrà a Saint-Dié-des-Vosges il 23 gennaio.

Gettata fuori bordo tutta la zavorra per la seconda gara di Isola 2000, Alain Prost sperava di avere le carte in regola per lottare per la vittoria. Nella prima manche di qualificazione ha realizzato il terzo tempo dietro a Romain Grosjean e Jonathan Hirschi, che erano stati tra i primi a partire. “La pista si è progressivamente degradata e non sono riuscito a migliorare i tempi cronometrati a inizio manche. In ogni caso, sono il pilota più veloce tra quelli che si giocano il titolo, quindi il nostro livello di performance è soddisfacente” è stata l’analisi del quattro volte Campione del Mondo di F1.

In vista della seconda manche, le condizioni della pista erano sempre più ostiche e il tempo non accennava a migliorare. Alain Prost ha cercato malgrado tutto di attaccare, ma un piccolo errore di pilotaggio nel terzo giro gli ha impedito di migliorare la sua posizione: “Peccato, perché avevamo conservato gli pneumatici in previsione di questa seconda manche!”. Prima delle finali il Professore occupava il quarto posto.

Schierato in pole position accanto a Jonathan Hirschi, ha effettuato una partenza eccellente senza riuscire a distaccare il poleman. Approfittando della bagarre scatenatasi tra gli inseguitori, il pilota di Dacia Duster ha guadagnato terreno, concludendo al secondo posto sotto la bandiera a scacchi. Il computo cumulativo con l’altra finale gli ha assegnato il terzo gradino sul podio.

“Il bilancio della giornata è positivo, dato che terminiamo davanti a tutti i nostri avversari diretti per il titolo” ha concluso Alain Prost. “Eppure non è semplice capire come siano andate le due gare di questo week-end. L’adattamento delle messe a punto all’evoluzione della pista, la gestione della zavorra e degli pneumatici sono stati parametri difficili da mettere d’accordo... Questo dimostra quanto sia complessa la nostra disciplina! Non è stato così solo per noi e mi consolo constatando che i nostri maggiori avversari, nel complesso, questo week-end sono andati peggio. Sicuramente dobbiamo continuare a lavorare per arrivare al prossimo fine settimana di gara nelle migliori condizioni.”

A causa del ghiaccio insufficiente, la gara di Lans-en-Vercors (inizialmente prevista per il 14 e 15 gennaio) è rimandata all’11 e 12 febbraio. I concorrenti del Trofeo Andros si ritroveranno quindi il 22 e 23 gennaio a Saint-Dié-des-Vosges.

 

Classifica Isola 2000 2: 1. Romain Grosjean (Renault Clio) – 2. Jonathan Hirschi (BMW Serie 1) – 3. Alain Prost (Dacia Duster) – 4. Franck Lagorce (Skoda Fabia) – 5. Jean-Philippe Dayraut (BMW Serie 1) – 6. Olivier Pernaut (BMW Serie 1) – 7. Jean-Baptiste Dubourg (Renault Clio) – 8. Evens Stievenart (Skoda Fabia) – 9. Bertrand Balas (Toyota Auris) – 10. Olivier Panis (Skoda Fabia)

Classifica generale Trofeo Andros: 1. Prost 596 punti – 2. Dayraut 581 p. – 3. Panis 570 p. – 4. Stievenart 562 p. – 5. Balas 554 p. – 6. Lagorce 547 p. – 7. Dubourg 514 p. – 8. Llorach 502 p. – 9. Pernaut 495 p. – 10. Villeneuve 473 p.